N.45 Il passato

IL PASSATO

Non si può competere
con il passato di nessuno.
Non c’è interesse a farlo.
Solo chi lo ha vissuto
può averne la forza,
la conoscenza per farlo.
Il passato
è in noi.
Chi ci ama
può solo vederlo
guardandoci negli occhi.
E gli occhi
parlano chiaro.
Negano o esprimono sentimento.
Sentimento che è, se è stato.
Ce lo raccontano,
senza parole.
Resta la capacità dell’amore
di guardare altrove…
là dove,
oltre se stessi,
di chi si ama
c’è sempre la visione.
La conclusione?
Il passato ha bisogno di noi
ma noi non possiamo
essere il passato.
La volontà mentale
è la sola difesa
che una esistenza può erigere
contro l’attacco alla sua libertà.
Salvare la volontà,
salvare la possibilità della coscienza
della propria intimità,
quella che ti permette
di affrontare il percorso
della tua sublimazione
attraverso la naturalezza
dei gesti e delle parole
dove il significato scompare
per dar posto alla emozione
di sensi ed anima
non più scissi in un corpo
ma uniti dalla vita.
Bisogna salvarla
allora questa vita.
Ecco perché anche se il passato
ha bisogno di noi
noi non possiamo essere il passato.
Non c’è giorno che passi
che non veda la luce che lo rischiari,
così il nostro andare senza meta
è illuminazione infinita,
libera da necessità e da finzioni.
Non c’è famiglia,
antico innamorato o incontro fortuito
che possa o debba impedirci
di correre incontro a noi stessi.
Non c’è amore da amare
senza essere amati dall’amore.
La volontà mentale
è il cuore incessante che batte
dentro ogni singolo pensiero…
pensiero che,
ad ogni battito,
muore.
Basta guardarsi attorno
per vederlo, il passato.
Lui ha bisogno di noi.
Noi invece
abbiamo solo bisogno di sole.
E che il passato
abbia coraggio nel cancellarsi…
se, davvero, ci vuole.

FABBRICA WOJTYLA © PATRIZIO RANIERI CIU 2022 giorno di elezioni

N.B. La ricezione del presente documento garantisce la conoscenza di una sua origine autorale relativa a testo, forma di attuazione e contenuti logici ed artistici e della conseguente possibilità di utilizzo solo previa autorizzazione del detentore dei diritti d’autore nonché di obbligo del riconoscimento di tutte le competenze derivate (SIAE, etc.) in caso di loro applicazione anche parziale o, nel caso di usi solo didattici ed educativi, della citazione della fonte d’origine.

Questo sito utilizza i cookies per rendere ottimale la tua esperienza di utilizzo. ACEPTAR
Aviso de cookies