N.01 A Casa

A CASA

Vieni
Torniamo a casa.
Non c’è nulla di meglio.
Abbiamo speso giorni ed anni a girare,
a capire cosa fare,
a credere di trovare,
a cercare di trovare a cosa credere.
Con i capelli al vento,
i volti innocenti,
i morsi dati al pane
e ai sentimenti.
Con amori perduti
o stupidamente trascurati
ed altri mai nati
o durati solo
il tempo di un caffè.
Allora vieni,
torniamo a casa.
Qui non c’è niente da vedere
e nulla c’è altrove
da sperare.
Allora prova a darmi la mano,
prova a stringermi a te… senza pensare.
Ecco, chiudi gli occhi.
E’ lunga la strada
ma adesso…
stiamo arrivando a casa.

PATRIZIO RANIERI CIU © FABBRICAWOJTYLA 2020

N.B. La ricezione del presente documento garantisce la conoscenza di una sua origine autorale relativa a testo, forma di attuazione e contenuti logici ed artistici e della conseguente possibilità di utilizzo solo previa autorizzazione del detentore dei diritti d’autore nonché di obbligo del riconoscimento di tutte le competenze derivate (SIAE, etc.) in caso di loro applicazione anche parziale o, nel caso di usi solo didattici ed educativi, della citazione della fonte d’origine.N.B. La ricezione del presente documento garantisce la conoscenza di una sua origine autorale relativa a testo, forma di attuazione e contenuti logici ed artistici e della conseguente possibilità di utilizzo solo previa autorizzazione del detentore dei diritti d’autore nonché di obbligo del riconoscimento di tutte le competenze derivate (SIAE, etc.) in caso di loro applicazione anche parziale o, nel caso di usi solo didattici ed educativi, della citazione della fonte d’origine.