Firma la petizione

FATE PRESTO!

Il monito dei giovani artisti di Fabbrica Wojtyla 
con un messaggio dedicato a chi ha fatto dell’Arte
una ragione di vita,
a tutti i veri Artisti,
gli “invisibili” del mondo,
che vivono d’Arte con la stessa dignità
con cui andrebbe vissuta la vita:
senza regole imposte.
Perché le 4 regole essenziali della Cultura:
conoscenza, libertà, rispetto e reciprocità,
in loro sono già scritte dentro l’anima.

Chiudere i Teatri è stato un gravissimo affronto alla dignità degli uomini. 
Un’offesa senza pari alla capacità di discernimento di chi ha coscienza delle proprie scelte e delle proprie rinunce, cioè alla gran parte degli Italiani.
Forse farà comodo pensare che tutti siano degli incoscienti, ma il merito di aver evitato una catastrofe non sarà della presunzione della politica ma del sacrificio degli Italiani.
Il Teatro resta unico veicolo assoluto di Cultura ed andava tutelato con opportuni incentivi alla riqualificazione ed all’adeguamento della sicurezza di coloro che lo frequentano.
Andava promosso, in un momento così buio della nostra umanità.
Andava salvaguardato, come la sola circostanza di aggegazione del pensiero umano.

GIÙ LE MANI DAL TEATRO!
…le mani non devono impedire,
le mani devono applaudire!

Forse tra potere e teatro la battaglia è persa in partenza ma se tu gli sei vicino il teatro saprà resistere. 

Perché Il teatro, quello vero, tutela la genialità del pensiero. 

Noi artisti possiamo difenderlo con la sola arma possibile: l’espressione della parola.

Sottoscrivi e condividi questa petizione per la salvaguardia del Teatro per una nuova dimensione culturale basata su valori etici, morali e sociali assoluti e non di parte. 

Ricorda: Il teatro è l’anima della vita, oggi a rischio di essere dannata.
Aiutati ed aiutaci a salvarla. 

I giovani artisti di Fabbrica Wojtyla